Haiti

Uno dei più vasti insediamenti di bidonville di Port-au-prince, che si distende lungo la collina, ha subito un vero e proprio restyling. Le facciate degli edifici sono state ridipinte secondo il progetto dell’artista Prefete Duffaut, morto soltanto un anno fa ad Haiti. Il pittore aveva immaginato un quartiere con colori vivaci che spiccasse nel paesaggio. Così sono stati stanziati un milione e 400mila dollari nel progetto “beauty versus poverty”.

Sono stati precettati proprio gli abitanti dello slum, spesso disoccupati, per rifare il look alle proprie case. Il quartiere di Jalousie è diventato un arcobaleno di sfumature, dal viola, al pesca, dal verde acqua al color crema, seguendo lo spunto dato dal noto pittore haitiano Prefete Duffaut col dipinto “cities-in-the-skies”.

L’obiettivo dell’amministrazione non era quello di trasformare il panorama in una nuova South Beach, ma rendere le case più povere, semplici ma decenti, in modo che gli abitanti stessi fossero soddisfatti di viverci, considerando che in questa bidonville vivono 45.000 persone.

You may also like...