Ostelli di lusso

Sono finiti i tempi degli ostelli impersonali, con stanzoni grigi, dormitori affollati e bagni condivisi. La nuova era degli alloggi economici oggi mette a disposizione dei viaggiatori strutture di design, ricche di servizi all’insegna del comfort e della privacy a tariffe super vantaggiose che permettono di visitare anche le città europee più costose senza spendere una fortuna. Hostelsclub, portale di ricerca e comparazione di alloggi economici in tutto il mondo, ne ha selezionati alcuni distribuiti nelle destinazioni europee più care per offrire un’alternativa vantaggiosa ai classici hotel.

Oslo, nonostante i magnifici paesaggi norvegesi e le atmosfere nordiche, viene spesso scartata dai turisti proprio per i prezzi inaccessibili. L’Anker Hostel, però, nel cuore della città, offre ambienti modernissimi con tariffe a partire da 29 euro a notte. Quello dei prezzi elevati è un po’ l’elemento distintivo delle destinazioni del Nord Europa, anche a Copenhagen, però, c’è un ostello che risolve il problema. Il Generator Copenhagen, infatti, propone camere a partire da 28 euro a notte. Mentre nella romantica Stoccolma è l’ostello boutique Skanstulls Vendrarhem, nel vivace quartiere culturale di Sofo, ad offrire una soluzione vantaggiosa a partire soltanto da 21 euro a notte. Nel centro di Helsinki, tra le atmosfere esclusive della Finlandia, l’Help Hostel, è un valido “aiuto” per risparmiare, con camere di design a partire da 36 euro a notte.

Anche Irlanda e Gran Bretagna non sono certo famose per essere destinazioni economiche. A Dublino, amatissa dai giovani, nel frizzante quartiere di Temple Bar, il Kinlay House offre, però, una soluzione molto economica, a partire soltanto da 14 euro a notte. Mentre la splendida e cosmopolita Londra, tra i numerosi ostelli economici, propone lo stiloso RestUp London con tariffe a partire da 14 euro a notte. Oltremanica, scendendo verso le romantiche atmosfere parigine, il The Loft Hostel propone sistemazioni a partire da 29 euro a notte.

Avvicinandosi un pochino ai confini nazionali, a Zurigo si può dormire anche a 34 euro, al Langstars Backpacker Hostel, lungo la vivace Langstrasse. Mentre nell’elegantissima Vienna il Wombats City Hostel Vienna at the Naschmarkt propone ambienti di design e un’ottima posizione per vistare la città con tariffe a partire da 22 euro a notte. Spostandoci un po’ più a est, infine, a Mosca, la settima città più cara al mondo, a due passi dalla Piazza Rossa, il Safari Hostel offre sistemazioni a partire da soltanto 13 euro a notte.

You may also like...