Invasi dalla schiuma

Un fenomeno inconsueto e senz’altro raro, si è verificato in Australia in seguito alle inondazioni degli ultimi giorni. La fascia costiera della Sunshine Coast nel Queensland, corrispondente alla zona nord-orientale dell’Australia, è stata coperta da abbondantissima schiuma. Il ciclone Oswald, che ha sopraffatto impetuosamente il Paese, ha fatto registrare diversi danni a cose e ad abitazioni e, purtroppo, ha causato, finanche, alcune vittime umane. Ma in aggiunta, nella cittadina di Mooloolaba è accaduto un fenomeno spettacolare, caratteristico perché strano e, per un certo verso, anche divertente.

Tutto il litorale e le strade sono state inondate con impeto da tantissima schiuma compatta, bianca anzi candida. Un fenomeno così strabiliante che ha attirato l’attenzione e ha stimolato la curiosità di tante persone, accorse celermente. Tutti, muniti di macchine fotografiche o di telecamere si sono prontamente prodigati ad immortalare il pittoresco paesaggio. La gioia maggiore l’hanno assaporata i bambini, solitamente abituati a vivere nella città balneare. Guazzando tra tanta schiuma come fosse neve e per di più, non tanto fredda, si divertivano all’impazzata.

Finora l’ Australia era stata sopraffatta dall’impeto dello scatenamento delle forze naturali proprio come accadde a New York con l’uragano Sandy che provocò il terribile blackout. E se, in precedenza, il catastrofico straripamento dei fiumi ha causato l’allagamento di circa 1200 abitazioni, ora viene registrata una situazione totalmente diversa. Gli esperti sono riusciti a offrire una spiegazione abbastanza plausibile. Hanno comunicato, infatti, che l’enorme quantità della schiuma che si è riversata sul litorale e su una gran parte della città, è stata originata dalle raffiche di vento, provocate dal colpo di coda dell’uragano, a contatto della superficie del mare.

Si sono formati muri di schiuma che in alcuni luoghi hanno raggiunto l’altezza di circa tre metri. Come si poteva restare indifferenti? Per motivi di sicurezza, le autorità locali hanno dovuto deviare il traffico. Ma la curiosità ha indotto gli abitanti e i turisti a tuffarsi in questo insolito mare, a scattare foto a raffica o a riprendere ogni particolare dello straordinario avvenimento. Nessuna preoccupazione, poi, balenava nella mente, la schiuma di mare era sicuramente innocua.

You may also like...